giovedì 6 settembre 2007

Il rugby, una delle mie ultime più perniciose e contagiose fissazioni.


Ecco la splendida spettacolare mèta di Kaine Robertson, giocatore della Nazionale Italiana di Rugby, durante la partita del 6 Nazioni 2007 Italia - Galles, 10 Marzo 2007.

Nel calcio queste cose quando succedono? "Speriamo di far béeene, abbiam fatto béeene..." ecco un esempio della testa del forbito lessico e della "passione" del giocatore medio di calcio, qualunque sia la serie, la latitudine, la squadra, bene attento a non dire né troppo né troppo poco come un consumato politico per evitare di fare arrabbiare "il mister", il presidente, gli amichetti dei giornaletti che tirano acqua ai vari mulinetti mai gratuitamente.

Sabato inizia il Mondiale di rugby. Prima partita dell'Italia: contro la Nuova Zelanda.
Confronto tra calcio e rugby: è come mettere vicini un palazzone dello Zen di Palermo e la Basilica di San Pietro in Vaticano...

Che bello!

Nessun commento: